vai al contenuto. vai al menu principale.

La città di Ovada appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Alessandria

Assegno di maternità

Scheda del servizio

L’art. 74 del Decreto Legislativo n. 151 del 26/03/2001 prevede la concessione, da parte dei Comuni, di un assegno di maternità che spetta, per ogni figlio nato o adottato o in affidamento preadottivo, alle donne che non lavorano, e che pertanto non beneficiano di alcun trattamento economico per la maternità (indennità o altri trattamenti economici a carico dei datori di lavoro privati o pubblici), e alle donne che beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto all’importo dell’assegno (in tal caso l’assegno spetta per la quota differenziale).
La madre che richiede l’assegno deve dichiarare:

• di essere
-Cittadino italiano o di uno dei paesi dell’Unione Europea, oppure
-Cittadino titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, oppure
-Cittadino in possesso dello status di rifugiato politico, suo familiare o superstite, oppure
-Cittadino titolare di protezione sussidiaria, oppure
-Cittadino familiare di cittadino italiano, comunitario o soggiornante di lungo periodo, non avente la cittadinanza di uno Stato membro, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, oppure
-Cittadino algerino, marocchino, tunisino, turco in possesso di permesso di soggiorno per motivi di lavoro o suo familiare regolarmente soggiornante, in forza degli Accordi Euromediterranei, oppure
-Cittadino titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro (ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D. Lgs. n. 40/2014) o suo familiare, oppure
-Cittadino in attesa del rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o dei titoli di soggiorno sopra riportati (in tal caso è necessario allegare copia della ricevuta rilasciata dalla Questura);

-residente nel Comune di Ovada;

di avere condizioni economiche del nucleo familiare di appartenenza, che vengono accertate utilizzando l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente I.S.E.E. così come previsto dal D.P.C.M. 159/2013.

L'importo dell'assegno è rivalutato al 1° gennaio di ogni anno, sulla base della variazione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati calcolato dall'ISTAT, e:
- per l’anno 2018 ammonta ad € 1.713,10 ed il valore ISEE da non superare per nuclei di tre componenti, è di € 17.141,45;
- per l'anno 2019 l'importo dell'assegno ed il valore ISEE da non superare sono in corso di rivalutazione;
Per avere l’assegno, occorre fare domanda al Comune di residenza entro 6 mesi dalla nascita del figlio o ingresso in famiglia dell’adottato o affidato; l’assegno è pagato dall’INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale).

Ufficio di competenza

Nome Descrizione
Area Settore Affari Generali ed Istituzionali - Dirigente: Dott. Giorgio Tallone
Responsabile Gandino Rita
Personale Viviano Anna Maria
Indirizzo Via Torino, 69
Telefono 0143.836311 / 0143.836217
Fax 0143.836222
EMail cultura@comune.ovada.al.it
assistenza@comune.ovada.al.it
PEC posta@pec.comune.ovada.al.it
Apertura al pubblico
Apertura al pubblico
Giorno Orario
Lunedì 15:00 - 17:15
Martedì 8:40 - 12:15
Mercoledì 15:00 - 17:15
Giovedì 8:40 - 12:15

Link